“Asta in Piazza” fa fare un salto alla solidarietà

Sabato 2 luglio in Piazza Chanoux torna, dopo lo stop per la pandemia, Asta in Piazza, manifestazione internazionale di salto con l’asta in grado di richiamare sempre grandi nomi della spettacolare disciplina.

Quest’anno alla competizione sportiva, che inizierà alle 21, è affiancato un progetto di solidarietà. Fai fare un salto alla solidarietà è lo slogan scelto per unire lo sport, la città e le tante persone che in maniera volontaristica si adoperano nelle associazioni. Per questo, gli organizzatori hanno pensato di unire all’evento sportivo una giornata di raccolta fondi utile a sostenere e fare conoscere le tante realtà attive in regione, proponendo una formula innovativa e accattivante approfittando dell’Asta in Piazza.

Tredici sono le associazioni che sono state coinvolte e hanno aderito al progetto: ALICE (Associazione per la lotta all’Ictus celebrale), LES AMIS DU COEUR (Associazione per la prevenzione delle cure cardiovascolari), AVD1 (Associazione Valdostana Diabetici di Tipo1), LILT (Lega Italiana per la lotta contro i tumori), AVAPA (Associazione Valdostana Protezione Animali), ASPERT (Associazione per tutti), FONDAZIONE SISTEMA OLLIGNAN (Associazione che supporta le famiglie con portatori di handicap), AVP (Associazione Valdostana Paraplegici), CENTRO DONNE CONTRO LA VIOLENZA, UNICEF (Fondo Nazioni Unite per l’Infanzia), FIDAS (Federazione Regionale dei Donatori di Sangue), AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), LA CASA DI SABBIA (A difesa delle famiglie con bambini disabili).

Com’è strutturata la giornata

Durante il pomeriggio, a partire dalle ore 15:30 e fino alle 19:30, le associazioni avranno un loro spazio in piazza Chanoux per farsi conoscere e proporre oltre ai loro gadget alcune confezioni di dolci prodotti dal panificio della casa circondariale di Brissogne. Per supportare in maniera fattiva la raccolta fondi ci saranno dei posti a sedere proposti a fronte di un’offerta libera di 20€. Si unisce anche, tra la gara femminile e quella maschile, una riffa, con oggetti messi all’incanto che alzeranno il valore della raccolta. Inoltre ogni onlus sarà abbinata a uno dei saltatori con l’asta impegnati nella competizione, diventando per una sera gli ambasciatori delle associazioni, concorrendo grazie ai loro piazzamenti e alle loro prestazioni a un montepremi a loro riservato.

Altre Notizie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv

La Newsletter del csv