Avviso 2022 – Avviamento alla pratica sportiva delle persone disabili tramite l’erogazione di ausili

ENTE EROGATORE

Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo sport

SCADENZA

29 aprile 2022 alle ore 12.00

OGGETTO DELL’AVVISO, BENEFICIARI E AUSILI EROGABILI

L’Avviso, sulla base della dotazione annuale del “Fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano, ha per oggetto l’erogazione di contributi destinati all’acquisto di ausili da destinare, a titolo gratuito, all’avviamento alla pratica sportiva degli atleti con disabilità tenendo conto anche degli obiettivi di inclusione e di riduzione dei fenomeni di marginalizzazione sociale attraverso la promozione dell’attività sportiva.

Per poter beneficiare del contributo, l’atleta con disabilità deve essere tesserato presso una ASD/SSD affiliata a una Federazione Sportiva Nazionale Paralimpica, Federazione Sportiva Paralimpica, Disciplina Sportiva Paralimpica, Disciplina Sportiva Associata Paralimpica, e non deve avere mai partecipato al Campionato Nazionale Assoluto della disciplina per la quale è richiesto l’ausilio.

L’elenco degli ausili sportivi erogabili attraverso il Fondo è indicato nell’allegato n. 3 al Regolamento, e include ausili:

che siano specificatamente costruiti su misura o adattati o pronti per l’uso;
che siano destinati a uso individuale;
il cui utilizzo sia consentito in competizione in base ai regolamenti tecnici delle discipline sportive di cui sopra.

Si tratta, ad es., di carrozzine sportive per basket, hockey, danza, scherma, tennis, sedute, ma anche protesi d’arto superiori ed inferiori ed ortesi, tandem, handbike, invasature per bicicletta, monosci, slittino, robot guida, carabine laser, tavole surf, imbarcazione per pararowing, selle, scacchiera tattile ecc.

Il Dipartimento per lo Sport provvederà a erogare le somme richieste alle ASD/SSD, che pagheranno il costo dell’ausilio al fornitore entro 30 giorni. A quel punto l’ausilio viene dato in comodato d’uso gratuito al soggetto beneficiario. La proprietà degli ausili sportivi ausili resta al Dipartimento per lo sport che ne trasferisce l’usufrutto trentennale alle ASD richiedenti.

SOGGETTI AMMISSIBILI

La domanda di accesso al Fondo per ricevere il contributo può essere presentata solo da una ASD/SSD (soggetto richiedente) presso la quale il soggetto beneficiario sia tesserato, che deve essere a sua volta affiliata a una Federazione Sportiva riconosciuta, ai fini sportivi, dal Comitato Italiano Paralimpico, e iscritta alla Sezione CIP del Registro CONI delle Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche, consultabile sul sito internet http://www.comitatoparalimpico.it/registro-cip.html.

RISORSE ED AMMONTARE DEI CONTRIBUTI

Le risorse assegnate all’Avviso pubblico ammontano ad 4 milioni di euro.

Le ASD/SSD polisportive potranno selezionare la disciplina per la quale è richiesto l’ausilio sportivo in fase di domanda. Ciascuna ASD/SSD potrà presentare la domanda di accesso al Fondo per un massimo di:

3 beneficiari nel caso di sport individuali
5 beneficiari nel caso di sport di squadra.

L’elenco degli ausili distingue tra gli ausili per i quali è necessaria una prescrizione medica intestata al soggetto beneficiario e ausili per i quali non è richiesta la prescrizione medica. Per ciascuna voce dell’elenco è indicato il prezzo massimo dell’ausilio, inclusa IVA, completo di ogni suo componente.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE 

La domanda non può essere presentata dalla singola persona, ma va inoltrata da parte della ASD/SSD alla quale è tesserato. La ASD/SSD dovrà registrarsi sulla piattaforma https://ausiliperlosport.sportesalute.eu e seguire la procedura, indicando i dati del soggetto beneficiario per il quale si presenta la richiesta di ausilio e il relativo preventivo di spesa dello stesso.

Link alla pagina ufficiale dell’avviso

Testo dell’Avviso

Regolamento per l’erogazione degli ausili

Le informazioni contenute in questo sito sono tratte dalle fonte ufficiali degli enti erogatori, vengono ricontrollate più volte e con cura dalla redazione. Infobandi non è responsabile di eventuali inesattezze dovute a sviste o cambiamenti di procedure e scadenze non tempestivamente segnalate. Si invitano i lettori a usare Infobandi come uno strumento di consultazione e di ricerca e di riferirsi alle fonti originali per reperire la documentazione e verificare le procedure ufficiali.

altri bandi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv

La Newsletter del csv