Avviso per il finanziamento di progetti di assistenza psicologica a favore dei genitori che hanno perso un figlio

ENTE EROGATORE

Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri

SCADENZA

28 febbraio 2022

FINALITÀ DELL’AVVISO

L’obiettivo strategico dell’Avviso pubblico è quello di promuovere interventi progettuali, anche innovativi, per l’assistenza psicologica o psicosociologica a favore del genitore o dei genitori che subiscono gravi disagi sociali e psicologici in conseguenza della morte del figlio.

CARATTERISTICHE E AREE TEMATICHE DEI PROGETTI

Gli interventi progettuali devono realizzare percorsi di sostegno psicologico o psicosociologico, basati sulla cura, sulla socializzazione e sulla condivisione, nonché su interventi complementari di accoglienza, di accompagnamento nella elaborazione del lutto, di supporto agli adempimenti amministrativi o pratici connessi a tale evento.

I progetti devono prevedere, dunque, interventi in grado di evitare il consolidamento di traumi, devono favorire la resilienza e la creazione di condizioni che possono prevenire forme di disagio, di emarginazione e di atteggiamenti antisociali. Essi devono consolidare le relazioni intra ed extra familiari, sperimentare nuove e diversificati linguaggi di comunicazione, ed anche ri-orientare la propria esperienza genitoriale convertendo il dolore in avvicinamento al prossimo.

Sono destinatari diretti ed esclusivi delle progettualità il genitore o i genitori che hanno perso un figlio.

Sono escluse dal finanziamento le proposte progettuali che prevedono unicamente o in via prevalente attività di ricerca e le proposte progettuali che prevedono l’organizzazione di convegni.

Le proposte progettuali devono avere una durata di 12 mesi consecutivi.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Possono presentare proposte progettuali le organizzazioni senza scopo di lucro nella forma di enti del Terzo settore, ai sensi del Codice del Terzo settore, e imprese sociali che svolgono esclusivamente attività di assistenza psicologica o psicosociologica a favore dei genitori che subiscono gravi disagi sociali e psicologici in conseguenza della morte del figlio.

Ciascun soggetto proponente (nella forma singola e associata) deve essere costituito da almeno due anni dalla data di pubblicazione dell’avviso.

RISORSE ED AMMONTARE DEI CONTRIBUTI

Le risorse finanziarie dedicate all’avviso sono pari a 500 mila euro.

Ciascuna proposta progettuale, della durata esatta di 12 mesi, potrà beneficiare di un finanziamento compreso tra un minimo di € 25.000 ed € 50.000.

Il finanziamento erogato dal Dipartimento per ciascuna iniziativa progettuale coprirà l’intero costo del progetto. Non sono ammesse al finanziamento proposte progettuali che abbiano usufruito o usufruiscano di altri finanziamenti o benefici economici di qualsiasi tipo di carattere europeo, nazionale, regionale e locale

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Per accedere al finanziamento occorre presentare la domanda via PEC all’indirizzo progetti.genitori@pec.governo.it entro il 28 febbraio 2022, unitamente alla documentazione prevista in formato PDF originale (non scansionato), firmata digitalmente e protetta da password. Nell’oggetto della PEC deve essere indicato il codice CUP dell’Avviso “J59J21014740001” e la denominazione del soggetto proponente o (nel caso di progetti in partenariato) del solo capofila.

INFORMAZIONI

I soggetti interessati potranno inviare quesiti – fino al 10 febbraio 2022 – per Posta elettronica certificata all’indirizzo progetti.genitori@pec.governo.it, indicando nella voce “oggetto” l’articolo o gli articoli dell’Avviso sul/i quale/i si intende avere informazioni.

Vai alla pagina ufficiale dell’Avviso, da cui è possibile scaricare il testo integrale e gli allegati.

Le informazioni contenute in questo sito sono tratte dalle fonte ufficiali degli enti erogatori, vengono ricontrollate più volte e con cura dalla redazione. Infobandi non è responsabile di eventuali inesattezze dovute a sviste o cambiamenti di procedure e scadenze non tempestivamente segnalate. Si invitano i lettori a usare Infobandi come uno strumento di consultazione e di ricerca e di riferirsi alle fonti originali per reperire la documentazione e verificare le procedure ufficiali.

altri bandi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv

La Newsletter del csv