“Celiachia e diabete nel contesto scuola”, un webinar per i docenti

| News

Si svolgerà mercoledì 17 marzo 2021 tramite piattaforma online il convegno dal tema “Celiachia e diabete nel contesto scuola” rivolto al personale docente per promuovere l’informazione sulla celiachia e sul diabete nel contesto scolastico e migliorare l’integrazione degli alunni affetti da celiachia e diabete.

Il Convegno, promosso da AIC Valle d’Aosta in collaborazione con ADVA (Associazione Diabetici Valle d’Aosta) è il primo tassello di un più ampio Progetto di sensibilizzazione sull’educazione dei giovani allievi delle scuole dell’infanzia e primarie, alla diversità (alimentare e culturale). Il progetto ha vinto il Bando 2019 promosso dal Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta (CSV) per la presentazione di progetti sociali finanziati dal Ministero del lavoro e delle Politiche sociali.

CONVEGNO “Celiachia e diabete nel contesto scuola”

La formazione avrà una durata di 3 ore e comprenderà una parte medica, una parte dietetica e una parte relazionale e didattica sui seguenti argomenti:

• La celiachia: è un’intolleranza permanente al glutine, sostanza proteica presente in diversi cereali. L’unica terapia è la dieta priva di glutine, che tenga conto anche della dannosità delle tracce di glutine presenti per contaminazione accidentale e trasversale.

• Il diabete: sovente la celiachia si presenta in correlazione con il diabete. Vi è una scarsa conoscenza della malattia diabetica nella popolazione in generale:

1. nel diabete di tipo 1 (per predisposizione autoimmune) è necessario seguire un corretto regime alimentare e una costante attività fisica, nonché l’ausilio dell’insulina;

2. nel diabete di tipo 2 (senilità o alimentazione scorretta) è necessario seguire un corretto regime alimentare e una costante attività fisica.

Esiste uno stretto legame tra diabete, celiachia e problemi endocrinologici. Per queste patologie è necessaria una particolare attenzione alimentare da parte del soggetto interessato e un forte impegno della famiglia, della scuola e di tutta l’industria alimentare.

Obiettivi del progetto

Obiettivi generali:

• agevolare l’inserimento dei celiaci e dei diabetici nelle attività scolastiche attraverso un accesso equo e sicuro ai servizi di ristorazione collettiva;

• migliorare l’educazione sanitaria generale riguardante la malattia celiaca e il diabete;

Obiettivo specifico: rafforzare l’informazione sulla celiachia e sul diabete nel contesto scuola, al fine di diffondere la conoscenza tra gli alunni e migliorare l’integrazione dei celiaci e dei diabetici nell’ambito scolastico, fornendo strumenti utili agli insegnanti e promuovendo la comunicazione tra scuola e famiglia.

Destinatari

Destinatari diretti:

• gli insegnanti della scuola sul territorio valdostano

Destinatari indiretti:

• gli alunni attraverso le informazioni acquisite dagli insegnanti inseriti nel progetto

• le famiglie attraverso le conoscenze e il materiale portato a casa dagli alunni

Struttura del Convegno

• Ore 15.00 collegamento e accoglienza dei partecipanti (piattaforma Meet)

• A seguire: Presentazione dell’Associazione Italiana Celiachia Vda e Adva Vda

• Ore 15.30 Primo modulo orario: Intervento medico

• Ore 16.15 Secondo modulo orario: Intervento di un dietista

• Breve pausa con presentazione di alimenti adatti ai celiaci ed ai diabetici (slide)

• Ore 17.00 Terzo modulo orario: Intervento pedagogico, con presentazione del progetto didattico di AIC “In fuga dal glutine” già inserito nel Catalogue delle attività scolastiche (illustrazione della “guida didattica” per gli insegnanti, gioco “Facciamo festa” e dei quaderni operativi per gli alunni).

• Illustrazione di materiali informativi sul diabete, “ABC della dieta senza glutine” etc. con utilizzo di presentazioni grafiche (il materiale potrà essere spedito successivamente agli insegnanti che ne facciano richiesta).

• A seguire: compilazione di un Questionario di gradimento per una valutazione finale del progetto

• Conclusione dei lavori intorno alle ore 18.00

• Invio all’Istituzione di appartenenza, dell’attestato dei partecipanti a riconoscimento del percorso d’informazione compiuto.

Successivamente alla giornata formativa, su richiesta degli insegnanti interessati e compatibilmente con l’emergenza Covid, potranno essere organizzati da AIC Vda, alcuni laboratori del progetto “In fuga dal glutine” di ricerca-azione direttamente nelle classi dell’infanzia e della primaria, con l’intervento dei collaboratori e volontari di AIC Vda.

Qual è l’obiettivo dell’attività didattica del progetto “In fuga dal glutine”?

L’attività ed il materiale didattico utilizzato non sono focalizzati esclusivamente sulla celiachia, ma coinvolgono nel processo di formazione anche altre diversità alimentari come altre allergie (uova e latte), scelte sociali, come il vegetarianismo e/o scelte religiose. La proposta progettuale quindi ha l’obiettivo di inserirsi in percorsi sia di educazione alimentare e alla salute, sia di integrazione sociale, tema più che mai attuale.

Per AIC Vda e per Adva Vda i progetti nelle scuole rappresentano una ulteriore occasione per informare sulla tematica celiachia e diabete i Dirigenti Scolastici, i docenti e gli studenti, per garantire nel prossimo futuro una sempre maggiore apertura verso l’integrazione dei celiaci e diabetici, e non solo, nella comunità scolastica, in una fase della formazione individuale di così rilevante importanza.

I progetti sono interamente gratuiti per le scuole.

Gli insegnanti interessati potranno chiedere l’adesione al progetto contattando la segreteria della propria scuola di riferimento che provvederà a inoltrare la scheda di partecipazione ad AIC VDA. Le adesioni dovranno pervenire entro martedì 12 marzo 2021.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al Referente Regionale per il Progetto, la pedagogista Dott.ssa Florio Paola al numero 328 8398122 oppure inviare una mail a segreteria@aicvda.it.


“Premio Regionale per il Volontariato”, candidature entro il 10 settembre

22/06/2021

Anche l’edizione 2021 si rivolge alle nuove fragilità e alle emergenze inedite conseguenti all’epidemia da Covid, premiando i migliori progetti volti a superare la fase critica attuale, siano essi rivolti al miglioramento della vita o alla promozione e valorizzazione dei diritti delle persone in campo socio-assistenziale, socio-sanitario e socio-educativo.

Il CSV aderisce a Pro Bono Italia

21/06/2021

La rete degli avvocati di Pro Bono Italia mette a disposizione degli ETS la consulenza gratuita degli studi legali aderenti. Nell’articolo un video di spiegazione del servizio.

Mercoledì 30 giugno l’assemblea ordinaria dei soci del CSV

17/06/2021

L’assemblea si terrà mercoledì 30 giugno alle 17 presso il cortile del Seminario vescovile in Via Xavier de Maistre n. 17 (accanto al CSV) rispettando tutte le indicazioni in materia di prevenzione da contagio COVID-19.

#RiformaTerzoSettore: Come pubblicare i contributi pubblici agli enti non profit


Tutte le indicazioni in vista della scadenza del prossimo 30 giugno per le organizzazioni che hanno ricevuto importi pari o superiori a 10.000 euro. E per non sbagliare, un fac-simile per la compilazione.

Questo sito utilizza i cookie propri e di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni