Coldiretti dona 16mila Kg di pasta ai bisognosi

| News

Con la prima consegna al Banco alimentare della Valle d’Aosta ha preso il via lunedì 21 dicembre, anche in Valle d’Aosta, la campagna “Pasta di solidarietà” promossa su tutto il territorio nazionale da Coldiretti di concerto con la Fondazione Campagna Amica.

L’azione benefica prevede la donazione di 33.336 pacchi di pasta (pari a 16.668 kilogrammi) a marchio Stagioni d’Italia per le famiglie in difficoltà della regione attraverso associazioni di volontariato, comuni ed enti caritatevoli.

Nella mattinata odierna si sono ritrovati, quindi, davanti alla sede del Banco Alimentare, in Località Grand Chemin a Saint-Christophe, i rappresentanti degli enti coinvolti per illustrare agli operatori della stampa i dettagli dell’iniziativa solidale. “Creata a livello nazionale da Coldiretti e dalla sua Fondazione Campagna Amica, la campagna si propone innanzitutto di contrastare le nuove povertà che questa pandemia globale ha generato: speriamo con queste consegne di rendere il Natale più sereno alle famiglie bisognose del territorio” ha spiegato Alessio Nicoletta, Presidente di Coldiretti Valle d’Aosta.

Tra questi il CSV – Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta che ha raccolto e coordinato 10 organizzazioni del mondo no profit e del volontariato che si occuperanno della distribuzione della pasta. “E’ un gesto straordinario portato avanti da Coldiretti che testimonia, ancora una volta, l’importanza di questa alleanza del fare tra istituzioni, mondo produttivo e volontariato. Le nostre associazioni di volontariato, in quanto sentinelle del territorio, sono in grado di  individuare in modo concreto e rapido le persone che hanno davvero bisogno e vivono questa emergenza con grande difficoltà” ha specificato Claudio Latino, Presidente del CSV.


“Facciamo luce sulla fibromialgia”: anche in Valle d’Aosta numerosi monumenti si illuminano di viola

06/05/2021

In occasione della Giornata Mondiale della Fibromialgia del 12 maggio, grazie all’iniziativa di Asfib VDA si illumineranno di viola il Castello di Arvier, il Castello di Aymavilles, il Municipio di Aymavilles, la rotonda del Pont Suaz di Charvensod, il Ponte Romano di Pont-Saint-Martin e la Collegiata di Saint-Gilles di Verrès.

#RiformaTerzoSettore: definite le “attività diverse” per gli ETS


Sottoscritto dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali il Decreto riguardante l’individuazione di criteri e limiti delle attività diverse da quelle di interesse generale esercitabili dagli Enti del Terzo settore in forma commerciale per finanziare le attività principali. L’obiettivo è quello di incoraggiare l’autofinanziamento attraverso attività commerciali purché strumentali all’attività di interesse generale.

Corso “Il Volontariato in classe… online!”

05/05/2021

Per venerdì 14 e martedì 18 maggio, dalle 17.30 alle 19.30, il CSV ha programmato due incontri assieme a Monia Guarino per ricevere gli stimoli giusti e le modalità corrette nella comunicazione online con gli studenti.
Gli ETS che organizzano incontri nelle scuole avranno le dritte per utilizzare nel migliore dei modi gli strumenti “a distanza”.

Chiusura CSV

04/05/2021

A seguito dell’entrata della Valle d’Aosta in zona rossa, la sede del CSV resterà chiusa per le attività in presenza. Rimane attivo lo sportello telefonico.

Questo sito utilizza i cookie propri e di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni