Con Erasmus Plus gli operatori dei CSV potranno formarsi all’estero

L’Agenzia nazionale Erasmus Plus Indire ha approvato l’accreditamento di CSVnet come coordinatore di consorzio per i progetti di mobilità nel settennato 2021-2027. Grazie a questo riconoscimento CSVnet potrà disporre di un finanziamento costante fino al 2027 per organizzare corsi di formazione, visite di studio e percorsi di affiancamento all’estero per il personale e la governance dei Csv, favorendo l’inclusione sociale nel e attraverso il volontariato.

Per i primi 3 anni (2021, 2022, 2023) gli obiettivi strategici saranno:

  1. Digitalizzazione – Aumentare le competenze digitali dello staff dei Csv italiani
  2. Co-progettazione– Sviluppare competenze e tecniche per poter predisporre solide reti territoriali multistakeholder
  3. Volontariato liquido– nuove competenze per far fronte al cambio del volontariato 

CSVnet coordinerà il consorzio composto dai Csv soci fruitori delle borse di mobilità. Gli enti di accoglienza all’estero e la durata della mobilità saranno definite da CSVnet in accordo con i propri soci e sulla base delle esperienze passate e dei contatti in essere. Alla prossima scadenza dei progetti di mobilità Erasmus Plus nel settore dell’educazione degli adulti prevista per il prossimo 11 maggio CSVnet dovrà presentare un piano per realizzare mobilità nelle tre aree indicate. Si è ipotizzato un numero di partecipanti crescente per il primo triennio, con 30 mobilità bando del 2021, 45 nel 2022 fino ad arrivare a 60 nel 2023.

La news completa è disponibile sul sito del CSVnet all’indirizzo https://csvnet.it/component/content/article/144-notizie/3999-erasmus-plus-gli-operatori-dei-csv-si-formeranno-all-estero-2#

Altre Notizie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv