Contributi alle organizzazioni di volontariato di protezione civile – anno 2022

ENTE EROGATORE

Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri

SCADENZA

31 gennaio 2023

SCOPO DEI CONTRIBUTI E CRITERI

La concessione di contributi per il finanziamento di progetti presentati dalle organizzazioni di volontariato di protezione civile hanno l’obiettivo di favorire la crescita qualitativa del volontariato, così come previsto dall’art. 37 Decreto Lgs n. 1 del 2018 (Codice della protezione civile), che tutela e promuove la partecipazione delle organizzazioni di volontariato a tutte le attività di protezione civile.

Le modalità per la presentazione dei progetti, la loro valutazione e la concessione dei relativi contributi sono stabilite da criteri con validità triennale, definiti dal Dipartimento della protezione civile. Il 18 giugno 2020 è stato pubblicato in Gazzetta il Decreto del Capo Dipartimento recante i criteri per il triennio 2019-2021, prorogati lo scorso 30 novembre anche per l’annualità 2022.

MISURE FINANZIABILI

Ciascuna organizzazione può presentare, per ogni annualità, una sola richiesta di contributo per un progetto finalizzato alle seguenti misure:

MISURA 1 – potenziamento attrezzature e mezzi
MISURA 2 – diffusione della cultura della protezione civile mediante la formazione e l’informazione alla popolazione in materia di previsione e prevenzione dei rischi e in materia di protezione civile, anche volti a favorire l’avvicinamento dei giovani alle attività del volontariato, sulla base di progetti strutturati e valutati secondo apposite linee guida da emanarsi dal Dipartimento della protezione civile entro il 30 ottobre di ogni anno.
MISURA 3 – miglioramento della preparazione tecnica dei volontari mediante lo svolgimento delle pratiche di addestramento e di ogni altra attività, anche a carattere formativo, diretta a conseguire una maggiore efficacia dell’attività espletata dalle organizzazioni, con particolare riferimento alle tematiche della tutela della salute e della sicurezza dei volontari.

Se una organizzazione presenta più richieste di contributo nello stesso anno, per la stessa quota, sarà scelta, da parte del soggetto competente per la relativa fase istruttoria, soltanto una delle proposte progettuali.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Possono presentare domanda di contributo le organizzazioni di volontariato di protezione civile iscritte nell’elenco nazionale, ovvero:

le organizzazioni iscritte nell’elenco centrale del Dipartimento della Protezione Civile;
le organizzazioni iscritte negli elenchi territoriali delle Regioni e delle Province Autonome di Trento e di Bolzano.

RIPARTIZIONE DELLE DISPONIBILITÀ FINANZIARIE E MASSIMALI

I contributi sono concessi nei limiti degli stanziamenti annuali destinati a questo scopo. Lo stanziamento annuale viene ripartito in questo modo:

il 50% è la quota nazionale, riservata alle organizzazioni iscritte nell’Elenco Centrale;
il 35% è la quota regionale, riservata alle organizzazioni iscritte negli Elenchi Territoriali e che fanno parte delle colonne mobili del volontariato della Regione o Provincia autonoma di appartenenza;
il 15% è la quota locale, riservata alle organizzazioni iscritte negli Elenchi Territoriali che, ancorché inserite nei rispettivi sistemi regionali di protezione civile, si propongano il perseguimento del rafforzamento della capacità di prima risposta operativa sul territorio.

I progetti relativi alla misura 1 di norma sono finanziabili nella misura massima del 75%.

I progetti relativi alle misure 2 e 3 sono finanziabili di norma nella misura massima del 95%.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

La domanda di contributo va trasmessa utilizzando il modulo speditivo che deve essere compilato – relativamente alla quota per cui si presenta il progetto  – in ogni sua parte, a pena di esclusione, entro il 31 gennaio 2023.

N.B. Le organizzazioni di volontariato di protezione civile, beneficiarie di contributi per l’anno 2021 che intendano presentare una nuova domanda di contributo per l’anno 2022, hanno tempo fino al 31 dicembre 2022 per concludere il progetto attualmente in essere. La richiesta di saldo va quindi inviata entro tale data.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Link alla pagina uffìciale sul sito del Dipartimento

 

Le informazioni contenute in questo sito sono tratte dalle fonte ufficiali degli enti erogatori, vengono ricontrollate più volte e con cura dalla redazione. Infobandi non è responsabile di eventuali inesattezze dovute a sviste o cambiamenti di procedure e scadenze non tempestivamente segnalate. Si invitano i lettori a usare Infobandi come uno strumento di consultazione e di ricerca e di riferirsi alle fonti originali per reperire la documentazione e verificare le procedure ufficiali.

altri bandi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv

La Newsletter del csv