Call per innovatori sociali

| News

[vc_row gap=”30″][vc_column width=”1/3″][vc_column_text][/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”2/3″][vc_column_text]Open Incet, Centro di Open Innovation della città di Torino, in collaborazione con la Fondazione Giacomo Brodolini e i suoi partner, grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, lanciano un programma finalizzato a sostenere l’evoluzione del Terzo Settore verso modelli di innovazione sociale sostenibili.

A tale scopo Open Incet  ha aperto una Call che intende contribuire a rafforzare le competenze del Terzo Settore, creando opportunità di sviluppo di progetti innovativi, stimolando e valorizzando la generazione di idee di giovani talenti connettendoli a opportunità internazionali.

La logica dell’intervento proposto integra una formazione congiunta a rappresentanti di organizzazioni del Terzo Settore e ad un gruppo selezionato di giovani talenti del territorio che insieme vogliano sperimentare modelli di servizio di innovazione sociale.

L’obiettivo è duplice, da un lato creare una nuova figura professionale, il Chief Social Innovation Officer (CSIO), dall’altro apprendere dalle esperienze e dalle necessità del Terzo Settore per contribuire ad accrescerne l’impatto attraverso la costruzione di nuove competenze e capacità organizzative.

I profili cercati

–  60 giovani di età compresa tra i 23 e i 35 anni, che abbiano intenzione di lavorare nel Terzo Settore o di avviare una propria attività imprenditoriale nell’ambito dell’innovazione sociale;
–  30 organizzazioni del Terzo Settore di vario tipo (Associazioni, Cooperative, Consorzi, Imprese Sociali, etc.) che intendono avviare un percorso di innovazione che le porti a sperimentare nuovi modelli di business e di servizio e l’applicazione di nuove tecnologie.

Cosa si offre

I beneficiari avranno la possibilità di partecipare a un percorso di formazione, mentoring e project work gratuito della durata di 6 mesi e di essere connessi a network e opportunità internazionali.
La parte d’aula comprende 160 ore di formazione e mentoring, distribuite nell’arco di 3 mesi (4 febbraio- 19 aprile 2019) che necessitano di una frequenza pari a 2 giorni ogni 2 settimane.
Il project work invece avrà una durata massima di tre mesi (2 maggio- 30 luglio 2019) con un’intensità variabile, in base alla tipologia di progetto, alle necessità e agli accordi presi con le organizzazioni ospitanti al termine della fase d’aula.

Il dettaglio delle informazioni relative a questo bando si possono trovare al seguente link: http://openincet.it/call-for-social-innovators/

[/vc_column_text][vc_empty_space height=”20px”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_empty_space height=”70px”][vc_masonry_grid post_type=”post” max_items=”4″ element_width=”3″ gap=”20″ item=”544″ grid_id=”vc_gid:1545219297294-fa70a994-73af-0″ taxonomies=”1, 3″][/vc_column][/vc_row]


Firmato il protocollo per il progetto “Livre-ison”, il via a fine gennaio

18/01/2021

Si cercano ancora volontari per il servizio di consegna a domicilio dei libri delle biblioteche del Quartiere Dora e di Viale Europa.

Elda Tonso è la nuova coordinatrice del CSV


Elda Tonso è stata scelta al termine di una selezione pubblica e prenderà servizio a partire dal 1° febbraio.

Due ulteriori posti per il Servizio Civile Universale disponibili presso il CSV VdA

15/01/2021

I due posti del progetto “ImPARIamo – percorsi nella scuola per la promozione di una cultura inclusiva” si aggiungono ai 21 posti disponibili nella nostra regione. Possono candidarsi i giovani tra i 18 ed i 28 anni, entro l’8 febbraio.

Regole di accesso alle sale del CSV VDA


Le sale riunioni del CSV VDA saranno nuovamente disponibili dal 18 gennaio 2021.
Vi chiediamo di seguire le regole per l’accesso e l’utilizzo degli spazi secondo i principi anti Covid-19.

Questo sito utilizza i cookie propri e di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni