Giocattolo sospeso, la campagna di solidarietà ha reso felici i bambini di più di mille famiglie

| News

Si è conclusa il 6 gennaio 2021 la campagna di solidarietà per il Giocattolo sospeso, durante la quale i valdostani hanno dimostrato la loro generosità acquistando giocattoli negli esercizi commerciali aderenti da donare ai bambini delle famiglie in difficoltà economica della nostra regione.

Nei 27 esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa sono stati 2009 i giocattoli raccolti, che hanno reso felici i bambini di 1009 famiglie individuate attraverso 25 associazioni e 2 cooperative del territorio che hanno anche provveduto alla distribuzione dei doni, dai giochi di società e di ruolo a macchinine e costruzioni, da bambole e peluche a libri ed altro materiale.

Lanciata dal CSV, la campagna ha raccolto l’adesione dell’Associazione Librai Italiani, di Confcommercio e del Consorzio degli enti locali della Valle d’Aosta.

Un risultato straordinariamente importante – commenta Claudio Latino, Presidente del CSV – che, da un lato, evidenzia la generosità e il senso di comunità solidale della popolazione valdostana e degli esercenti che hanno aderito con convinzione al progetto e, dall’altro, mette in luce una altrettanto importante fragilità economica e sociale nella nostra regione. Avere regalato un sorriso in questo contesto, tramite le nostre Associazioni, Oratori ed Enti, ci riempie di autentica soddisfazione. Proseguiremo la nostra azione a fianco della collettività, unitamente all’insostituibile apporto del nostro mondo del Volontariato”.

Una soddisfazione espressa anche da Franco Manes, Presidente del CELVA: “Iniziative come quella del “giocattolo sospeso” confermano, ancora una volta, che i valdostani sanno guardare oltre il proprio esclusivo interesse. I numeri dei materiali raccolti ci dicono che sono davvero tante le persone che, nel concreto, mostrano comprensione verso il proprio vicino. Come enti locali ne siamo davvero rinfrancati. Questa rete solidale, però, non potrebbe funzionare sui territori senza un sistema di relazioni rodate e affidabili, dove le associazioni di volontariato e il CSV ci mettono la faccia, il lavoro e soprattutto il cuore. In un momento incerto come quello che stiamo vivendo, tutti noi abbiamo bisogno di queste buone notizie”.

Come Associazione dei Librai Italiani siamo felicissimi del risultato ottenuto – spiega Clara Acerbie del fatto che tante persone si siano recate negli esercizi commerciali appositamente per donare. La gioia più grande è che tanti bambini quest’anno abbiano potuto trovare un dono sotto l’albero”.

Questo l’elenco degli esercizi aderenti:

– Cartolibreria BrivioDue – Corso Lancieri 2 – AOSTA
– Cartolibreria BrivioDue – Piazza Chanoux 28 – AOSTA
– Libreria A La Page – Via Porta Pretoria 14 – AOSTA
– Tabaccheria Navarretta – Piazza Chanoux 28 – AOSTA
– Gros Cidac – Via Paravera 4 – AOSTA
– Irolù Giocattoli – Via Chambéry 164 – AOSTA
– Il Paradiso dei bimbi – Via Croce di Città 55 – AOSTA
– Libreria Aubert – Via Aubert 46 – AOSTA

– Cartolandia – Frazione Glassier 1 – AYMAVILLES

– Cartolibreria Francisco Nicoletta – Via Chanoux 166 – CHATILLON
– Cartolibreria Magie di Carta – Via Tollein 7 – CHATILLON
– Edicola Giocattoli Rollandin Maurizio – Via Pellissier 36 – CHATILLON

– Libreria Buona Stampa – Via Roma 4 – COURMAYEUR
– Tabaccheria Luboz – Via Roma 57 – COURMAYEUR

– Bazar di Sandra – Località La Place – ISSOGNE

– Tabaccheria Veticoz – Piazza Assunzione – MORGEX
– Cartolibreria Valdigne – Via Gran San Bernardo 24 – MORGEX

– Luna di Carta – Via Aosta 3 – NUS

– Carrefour – Località Autoporto – POLLEIN

– Cartolibreria Rigoli – Via E. Chanoux, 77 – PONT-SAINT-MARTIN

– Tabaccheria di Carola Bovio – Avenue du Mont Blanc 46 – PRE SAINT DIDIER

– Tabacchi, giornali e alimentari di Roberta Morabito – Frazione Prelaz 78 – SAINT-MARCEL

– Tabaccheria Chabod – Rue de la Liberté 66 – SAINT-PIERRE
– L’Oggettiere del Borgo – Rue de la Liberté 62 – SAINT-PIERRE

– Cartolibreria Rigoli – Via Duca D’Aosta, 34 – VERRÈS

– A.R.E. Giocattoli e Cicli – VERRÈS

– Tabaccheria di Cherry Patruno – Via Cerlogne 6 – VILLENEUVE


“Facciamo luce sulla fibromialgia”: anche in Valle d’Aosta numerosi monumenti si illuminano di viola

06/05/2021

In occasione della Giornata Mondiale della Fibromialgia del 12 maggio, grazie all’iniziativa di Asfib VDA si illumineranno di viola il Castello di Arvier, il Castello di Aymavilles, il Municipio di Aymavilles, la rotonda del Pont Suaz di Charvensod, il Ponte Romano di Pont-Saint-Martin e la Collegiata di Saint-Gilles di Verrès.

#RiformaTerzoSettore: definite le “attività diverse” per gli ETS


Sottoscritto dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali il Decreto riguardante l’individuazione di criteri e limiti delle attività diverse da quelle di interesse generale esercitabili dagli Enti del Terzo settore in forma commerciale per finanziare le attività principali. L’obiettivo è quello di incoraggiare l’autofinanziamento attraverso attività commerciali purché strumentali all’attività di interesse generale.

Corso “Il Volontariato in classe… online!”

05/05/2021

Per venerdì 14 e martedì 18 maggio, dalle 17.30 alle 19.30, il CSV ha programmato due incontri assieme a Monia Guarino per ricevere gli stimoli giusti e le modalità corrette nella comunicazione online con gli studenti.
Gli ETS che organizzano incontri nelle scuole avranno le dritte per utilizzare nel migliore dei modi gli strumenti “a distanza”.

Chiusura CSV

04/05/2021

A seguito dell’entrata della Valle d’Aosta in zona rossa, la sede del CSV resterà chiusa per le attività in presenza. Rimane attivo lo sportello telefonico.

Questo sito utilizza i cookie propri e di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni