Il 16 marzo scadono i termini per la trasmissione della Certificazione Unica

| News

Il 16 marzo scade il termine ultimo per trasmettere in via telematica all’Agenzia delle entrate la certificazione unica (Cu) 2021.

Sono soggette a tale obbligo anche le associazioni ed in generale gli enti non profit che durante il 2020 hanno corrisposto compensi a lavoratori dipendenti e assimilati, oltre che a lavoratori autonomi (sia per prestazioni di tipo professionale che occasionale).

La Cu è la certificazione dei redditi che ha sostituito il vecchio modello Cud e serve per certificare, i compensi a titolo di lavoro subordinato o autonomo corrisposti nel corso del 2020. La Certificazione unica (di cui è possibile trovare le istruzioni alla compilazione e i modelli sul sito dell’Agenzia delle entratedovrà essere trasmessa esclusivamente per via telematica: per l’invio si consiglia di rivolgersi ad un intermediario abilitato (Caf o commercialista).

Il CSV, in collaborazione con Acli Vda, supporta le associazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale nella compilazione e trasmissione dei dati.

Potete prendere contatto direttamente con l’operatrice scrivendo all’indirizzo mail genny.servicevda@gmail.com  indicando tutti i dati dell’associazione e del Presidente e allegando le fatture e i relativi bonifici. Il servizio è a pagamento.

Per completezza, si ricorda che le associazioni e gli enti non profit che nel corso del 2020 hanno retribuito compensi soggetti a ritenuta sono inoltre tenute ad inviare per via telematica, oltre alla Cu, anche il modello 770/2021 entro il 2 novembre 2021. Tale modello non è obbligatorio per le associazioni che hanno erogato compensi non soggetti a ritenuta.


“Facciamo luce sulla fibromialgia”: anche in Valle d’Aosta numerosi monumenti si illuminano di viola

06/05/2021

In occasione della Giornata Mondiale della Fibromialgia del 12 maggio, grazie all’iniziativa di Asfib VDA si illumineranno di viola il Castello di Arvier, il Castello di Aymavilles, il Municipio di Aymavilles, la rotonda del Pont Suaz di Charvensod, il Ponte Romano di Pont-Saint-Martin e la Collegiata di Saint-Gilles di Verrès.

#RiformaTerzoSettore: definite le “attività diverse” per gli ETS


Sottoscritto dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali il Decreto riguardante l’individuazione di criteri e limiti delle attività diverse da quelle di interesse generale esercitabili dagli Enti del Terzo settore in forma commerciale per finanziare le attività principali. L’obiettivo è quello di incoraggiare l’autofinanziamento attraverso attività commerciali purché strumentali all’attività di interesse generale.

Corso “Il Volontariato in classe… online!”

05/05/2021

Per venerdì 14 e martedì 18 maggio, dalle 17.30 alle 19.30, il CSV ha programmato due incontri assieme a Monia Guarino per ricevere gli stimoli giusti e le modalità corrette nella comunicazione online con gli studenti.
Gli ETS che organizzano incontri nelle scuole avranno le dritte per utilizzare nel migliore dei modi gli strumenti “a distanza”.

Chiusura CSV

04/05/2021

A seguito dell’entrata della Valle d’Aosta in zona rossa, la sede del CSV resterà chiusa per le attività in presenza. Rimane attivo lo sportello telefonico.

Questo sito utilizza i cookie propri e di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni