Le sfide del volontariato

In più occasioni, nel corso delle comunicazioni rivolte al nostro mondo del Volontariato, ma anche in diversi contesti pubblici e non solo, mi è solito parlare delle sfide nelle quali il nostro CSV è impegnato. E tali sono state, particolarmente negli ultimi anni.

Sfide difficili ma che abbiamo affrontato e vinto grazie al sostegno di ognuno/a di Voi. E le sfide che stiamo affrontando in queste ore, in questi giorni sono ancora più “ardue e impegnative” di quelle precedenti. Lo sono per gli impegni di natura economica: mai nella storia del CSV abbiamo messo in campo e stiamo gestendo così tante risorse per le Associazioni di Volontariato e di Promozione Sociale della nostra regione, per un totale che sfiora i 2 milioni di euro. E’ una cifra pari a circa 8 volte quello che rappresenta lo stanziamento nazionale annuale previsto per il nostro CSV per  garantire l’attività complessiva svolta dal nostro sodalizio.

Sono sfide rese ancora più complesse dal periodo in cui ci misuriamo con la necessità di rafforzare da un lato il nostro essere Volontari nell’intera comunità valdostana e nel contempo di “disegnare” una nuova Valle d’Aosta di fronte ad enormi ferite umane, sociali ed economiche che il Covid-19 ha determinato e sta determinando anche nella nostra regione.

 Il Volontariato ha oggi quindi la forza, il coraggio e l’autorevolezza di diventare vero e proprio antidoto a tutto questo. In particolare, sino al mese di marzo 2021 gestiremo la fase di chiusura nei Bandi del Ministero delle Politiche Sociali del 2017, che ha visto il realizzarsi di 45 progetti sociali di oltre 76 Odv e Aps, per un totale di oltre 450.000 €, mentre tra poche ore inizierà il percorso per i 650.000 € assicurati per la realizzazione dei Bandi ministeriali del 2019. 

Nello stesso tempo CSV sarà partner, insieme a Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta, capofila, di un progetto complessivo di co-progettazione insieme agli altri ETS della Valle d’Aosta per un totale complessivo che sfiora l’importo di 900.000 €. Di fronte a tutto questo, dopo una “naturale apprensione”, permane una grande serenità nell’affrontare queste enormi responsabilità, forti del vostro sostegno che è stato, fin dall’inizio, “motore” di tutto questo, e con un percorso lineare, caratterizzato dalla determinazione e nella trasparenza.

E con la massima trasparenza e rispetto delle regole procedurali abbiamo affrontato il cambio al “vertice” del coordinamento del CSV, con la nomina di Elda Tonso, alla quale va il mio e nostro ringraziamento per lo straordinario impegno che sta assicurando in questi giorni, e la nomina di Beatrice Albensi, la nuova progettista che faciliterà e organizzerà il percorso dei nuovi Bandi Ministeriali. Lo staff del CSV si arricchirà anche di una nuova segretaria, Mihaela Fandel, che avrà il compito di facilitare questo lavoro e di aiutare nello svolgimento dell’attività ordinaria. Ma in tutto questo non ci siamo dimenticati di rafforzare il nostro ruolo primario a fianco delle Associazioni. In particolare stiamo procedendo ad una revisione dell’orario di apertura dei nostri Uffici, che tenga conto delle esigenze dei Volontari e che aumenti la loro fruibilità da parte degli stessi. Inoltre stiamo lavorando per una completa rivisitazione del nostro sito web per renderlo ancora più “leggibile” e idoneo a dare voce a questa nuova politica associativa.

Ce la faremo, tutti insieme!

Claudio Latino, Presidente del CSV

                                                                                                                                        

Altre Notizie

Aumento capienza sale del CSV

La sala riunioni potrà ospitare fino a 15 posti, la formazione 25 e la sala conferenze 60. L’accesso è possibile solo se in possesso del green pass.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv