Le tasse automobilistiche per i disabili

| News

[vc_row gap=”30″][vc_column width=”1/3″][vc_column_text][/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”2/3″][vc_column_text]

E’ stata approvata dalla Giunta regionale una delibera (la n. 445 del 9 aprile 2017) che si occupa dell’esenzione dal pagamento delle tasse automobilistiche a favore dei soggetti disabili come previsto dalla legge regionale 21 dicembre 2017, n. 22.

La gestione della tassa automobilistica è in capo all’Amministrazione regionale dal 2010: nelle more dell’emanazione di una disciplina regionale, erano rimaste, però, di competenza dell’Agenzia delle Entrate il riconoscimento delle esenzioni della tassa auto elencate all’art. 17 del DPR 39/1953 tra le quali vi è l’esenzione per alcune categorie di soggetti disabili.

L’articolo 1, comma 4, della legge regionale 21/2017 (legge di stabilità regionale) ha trasferito alla Regione la competenza sulle esenzioni sopracitate. Il legislatore regionale ha precisato che la gestione dell’esenzione a favore dei soggetti disabili è in capo alla struttura regionale competente in materia di invalidità civile e, inoltre, ha dato facoltà alla Giunta di definirne gli aspetti procedimentali. 

La ratio che sottende all’impostazione della prassi per la gestione dell’esenzione “disabili”, di cui si propone l’approvazione, è la volontà di evitare un aggravio di adempimenti a soggetti svantaggiati a causa delle loro condizioni di salute: la struttura competente in materia di invalidità civile è individuata quale punto di riferimento per i cittadini in quanto sono già di sua competenza le funzioni amministrative relative all’erogazione di provvidenze economiche a favore dei soggetti invalidi così come il procedimento di accertamento medico-legale degli stati di invalidità.

I soggetti interessati dovranno presentare istanza di esenzione all’Ufficio invalidità civile che comunicherà – senza altri adempimenti richiesti a carico dei soggetti disabili – l’esito degli accertamenti medico-legali alla Struttura finanze e tributi la quale, accertata la presenza dei requisiti sanitari e degli eventuali requisiti oggettivi previsti dalla normativa nazionale (carico fiscale, adattamenti prescritti nella patente speciale, presenza degli adattamenti sul veicolo) notificherà all’interessato l’esito dell’istruttoria; in caso di diniego dell’esenzione, la comunicazione riporterà quali facoltà di difesa sono percorribili dal cittadino.

[/vc_column_text][vc_column_text]

[/vc_column_text][vc_empty_space height=”20px”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_empty_space height=”70px”][vc_masonry_grid post_type=”post” max_items=”4″ element_width=”3″ gap=”20″ item=”544″ grid_id=”vc_gid:1524133383070-862c11c8-3d3d-6″ taxonomies=”1, 3″][/vc_column][/vc_row]


“Facciamo luce sulla fibromialgia”: anche in Valle d’Aosta numerosi monumenti si illuminano di viola

06/05/2021

In occasione della Giornata Mondiale della Fibromialgia del 12 maggio, grazie all’iniziativa di Asfib VDA si illumineranno di viola il Castello di Arvier, il Castello di Aymavilles, il Municipio di Aymavilles, la rotonda del Pont Suaz di Charvensod, il Ponte Romano di Pont-Saint-Martin e la Collegiata di Saint-Gilles di Verrès.

#RiformaTerzoSettore: definite le “attività diverse” per gli ETS


Sottoscritto dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali il Decreto riguardante l’individuazione di criteri e limiti delle attività diverse da quelle di interesse generale esercitabili dagli Enti del Terzo settore in forma commerciale per finanziare le attività principali. L’obiettivo è quello di incoraggiare l’autofinanziamento attraverso attività commerciali purché strumentali all’attività di interesse generale.

Corso “Il Volontariato in classe… online!”

05/05/2021

Per venerdì 14 e martedì 18 maggio, dalle 17.30 alle 19.30, il CSV ha programmato due incontri assieme a Monia Guarino per ricevere gli stimoli giusti e le modalità corrette nella comunicazione online con gli studenti.
Gli ETS che organizzano incontri nelle scuole avranno le dritte per utilizzare nel migliore dei modi gli strumenti “a distanza”.

Chiusura CSV

04/05/2021

A seguito dell’entrata della Valle d’Aosta in zona rossa, la sede del CSV resterà chiusa per le attività in presenza. Rimane attivo lo sportello telefonico.

Questo sito utilizza i cookie propri e di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni