Maria Grazia Vacchina nuova segretaria regionale di Cittadinanzattiva Valle d’Aosta

Si è celebrato mercoledì 10 marzo in videoconferenza il Congresso di Cittadinanzattiva Valle d’Aosta, che ha eletto come Segretaria Regionale Maria Grazia Vacchina. Dopo una fase di commissariamento dedicata alla ricostruzione del tessuto associativo, l’Associazione riparte con un nuovo gruppo dirigente, che affiancherà la professoressa Vacchina alla guida dell’Organizzazione:
Maria Grazia Vacchina, Segretaria Regionale di Cittadinanzattiva Valle d’Aosta e rappresentante nell’Assemblea degli Enti Associati a Cittadinanzattiva APS;
Vanna Naretto, Vice-segretaria Regionale;
Organo di Amministrazione: Riccardo Jacquemod, Claudio Latino, Caterina Sergi, Giovanna Pignatelli, Massimo Bal (designato Segretario amministrativo);
Sono stati, infine, designati i Coordinatori regionali di rete:
Alessandro Fusaro: Coordinatore regionale rete Tribunale per i Diritti del Malato (TDM);
Anais Riccarand: Coordinatrice regionale rete Giustizia per i Diritti (GD);
Luigi Chiavenuto: Coordinatore regionale rete Politiche per i consumatori (PDC);
Daria Pulz: Coordinatrice regionale Rete Scuola di Cittadinanzattiva (SCA);
Beatrice Feder: Coordinatrice regionale Politiche per l’Ambiente.

Laureata in Lettere classiche e in Giurisprudenza, Maria Grazia Vacchina ha insegnato nel Licei ed è stata Sovrintendente agli Studi della Valle d’Aosta. Dal 1995 è stata il primo Difensore Civico della Valle d’Aosta, eletta con procedura concorsuale e poi rieletta dal Consiglio Regionale; dal 2001 al 2005 è stata prima Segretaria Generale e poi Presidente dell’A.O.M.F.-Association des Ombudsmans e Médiateurs de la Francophonie e dal 2003 al 2007 Coordinatrice della Conferenza nazionale dei Difensori civici delle Regioni e delle Province Autonome. Dedita al Volontariato in campo culturale e sociale, è stata Presidente rifondatrice della C.R.I.-Croce Rossa Italiana femminile della Valle d’Aosta, Segretaria Generale dell’A.I.C.C.-Associazione Italiana di Cultura Classica e Presidente della Delegazione Valdostana. E’ Presidente del Circolo Valdostano della Stampa, Presidente della L.I.C.D.VdA-Lega Italiana contro il Dolore Valle d’Aosta ETS-ODV, Presidente del Collegio Garanti del C.S.V.-Centro Servizi Volontariato, membro del Coordinamento e Garante del Forum del Terzo Settore VdA, membro del Collegio nazionale di Garanzia delle A.C.L.I., membro del Comitato tecnico nella Consulta regionale del volontariato e dell’associazionismo di promozione sociale VdA. E’ iscritta all’Ordine dei Giornalisti della Valle d’Aosta (elenco speciale). Ha al suo attivo numerose pubblicazioni storico-giuridiche e letterarie.

Questi alcuni passaggi salienti del suo discorso programmatico:

“In un momento così complesso e delicato come quello che stiamo vivendo, vista in particolare l’emergenza sanitaria che ha pesantemente colpito anche la nostra Regione, un’Organizzazione come Cittadinanzattiva, capace di dare voce e restituire protagonismo ai cittadini, può rappresentare un prezioso presidio di tutela dei diritti, di promozione dei processi di inclusione e più in generale del bene comune.

L’accesso alle cure e la tutela della salute, la valorizzazione dei cosiddetti soggetti fragili, con particolare attenzione ai diritti dei migranti e delle persone detenute, la cultura della giustizia riparativa e del consumo equo e solidale, la cura dell’ambiente, il diritto all’istruzione di qualità, la parità di genere, il protagonismo dei giovani sono i grandi temi su cui da decenni Cittadinanzattiva è impegnata a livello nazionale. Su ciascuno di questi fronti costruiremo iniziative in Valle d’Aosta, partendo dalle esigenze della nostra comunità in tutte le sue componenti anche territoriali, in un’ottica di collaborazione con le Istituzioni regionali e locali, valorizzando sempre il punto di vista autonomo dei cittadini e le sinergie attivabili con le altre realtà associative che animano il territorio e con le reti specifiche che operano in Regione, in particolare il C.S.V. e il Forum del Terzo Settore.

Il nostro sarà un lavoro corale che parte dal basso (per raccogliere ed elevare preziose energie ed esigenze non sempre percepite ed ascoltate), frutto delle precipue competenze ed esperienze dei componenti della squadra dirigente e del contributo di tutti gli iscritti e attivisti”. 

La neo-segretaria rivolge, infine, un sentito ringraziamento a Laura Liberto, Dirigente Nazionale, che ha traghettato l’associazione nella fase del commissariamento, lavorando con passione, nonostante le grandi difficoltà legate alla pandemia, alla ricostruzione del tessuto associativo e alla promozione delle condizioni per una vera  propria rifondazione di Cittadinanzattiva in Valle D’Aosta.

Altre Notizie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv