Tre “Passeggiate alternative in Valle d’Aosta” con l’AISM

| News

Il progetto “Passeggiate alternative in Valle d’Aosta“, ideato dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla in collaborazione con l’Associazione Valdostana Paraplegici, finanziato tramite l’Accordo di programma tra Regione Valle d’Aosta e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e sostenuto dal CSV Valle d’Aosta, sta per partire.

L’iniziativa prevede una serie di passeggiate in diverse località della Valle d’Aosta percorrendo sentieri facilmente accessibili a tutti, anche con carrozzine, stampelle o deambulatori, che permetteranno ai disabili di uscire dalla solita routine quotidiana favorendo allo stesso tempo il miglioramento della mobilità, la conoscenza del territorio, senza dimenticare la possibilità di conoscere nuove persone e nuovi luoghi.

La prima uscita è in programma sabato 25 luglio a Rhêmes-Notre-Dame: partenza da Chanavey per poi percorrere un sentiero asfaltato, in piano, lungo la Dora di Rhêmes, fino a raggiungere il capoluogo (altitudine 1700 metri). Il pranzo sarà consumato presso il ristorante self-service dell’albergo Granta Parey.

Il sabato seguente, 1° agosto, la passeggiata si svolgerà a Saint-Nicolas (1200 m). Dalla statua a ricordo dell’Abbé Cerlogne parte un sentiero pianeggiante all’interno del Bois de la Tour dove è presente un’area attrezzata per pic-nic, luogo in cui si consumerà il pranzo al sacco.

Il terzo appuntamento è fissato invece per il giorno di Ferragosto, cioè il 15 agosto. All’arrivo della funivia Torgnon-Chantorné (1885 m s.l.m.) s’imboccherà la strada poderale facilmente percorribile con un tratto immerso nel bosco e un panorama meraviglioso sulle montagne circostanti. Per il pranzo, sempre al sacco, si scenderà invece nell’area attrezzata di Plan Porion.

Le passeggiate saranno accompagnate dalla guida naturalistica Roberto Giunta, che illustrerà gli aspetti della flora e della fauna della Valle d’Aosta in un clima di simpatia e professionalità. Le uscite sono aperte a tutti soprattutto ai familiari, ma anche ad amici e conoscenti che potranno così condividere momenti piacevoli.

L’appuntamento per ogni uscita è fissato alle ore 10:00 e le attività termineranno nel primo pomeriggio. In caso di maltempo verrà comunicata tempestivamente ai partecipanti la decisione di rimandare o annullare l’uscita. L’attività è gratuita – salvo il pranzo in self-service della prima uscita, ed i pranzi al sacco delle successive escursioni – le uscite si svolgeranno in assoluta sicurezza rispettando le vigenti norme previste. E’ raccomandato comunque ai partecipanti l’utilizzo della mascherina a protezione di naso e bocca.

Gli iscritti all’AISM, i volontari ed i malati riceveranno un cappellino, in omaggio, con il logo dell’associazione. Le iscrizioni potranno essere effettuate telefonando alle referenti del progetto Paola Lucia Marinaro 351/7570908 e Bruna Perron 348/1980486 entro il lunedì precedente l’uscita, cioè entro lunedì 20 luglio per l’uscita a Rhêmes, entro lunedì 27 luglio per quella a Saint-Nicolas e infine entro lunedì 10 agosto per l’uscita a Torgnon. Al momento dell’iscrizione è necessario segnalare eventuali problemi riguardanti il trasporto,  lo stesso sarà organizzato con i mezzi dell’AISM.


Gli aspetti giuridici del Terzo settore: La convocazione e la gestione delle assemblee associative

03/08/2021

Con quali modalità deve essere convocata l’Assemblea degli associati negli ETS? È sempre necessario effettuare la prima e la seconda convocazione? E come deve essere accertata la presenza dei singoli associati in Assemblea?
Per rispondere a queste e tante altre domande il CSV offre un nuovo servizio di approfondimento su specifici argomenti a cura della Consulente legale, Avv. Mariateresa Clerici.

Chiusura estiva sede CSV

02/08/2021

Gli uffici del CSV, così come le sale, i servizi e lo sportello telefonico, saranno chiusi da lunedì 9 agosto 2021. Si riaprirà lunedì 23 agosto con i consueti orari. Per qualsiasi comunicazione è possibile inviare una mail a info@csv.vda.it

Assemblee online e voto elettronico, proroga anche per il non profit


Lo slittamento è previsto nel dl “Green pass” per gli enti che non hanno inserito questa modalità nello statuto. Tra le misure che interessano anche il Terzo settore, l’utilizzo della certificazione verde, la partecipazione a eventi sportivi e culturali e in materia di disabilità

Attività diverse nel Terzo settore, tutte le novità del decreto

29/07/2021

Definiti i limiti dei ricavi rispetto a quelle di interesse generale, distinte solo per la loro natura “strumentale”. Nel provvedimento pubblicato in Gazzetta ufficiale anche le indicazioni sulle percentuali per identificarle.

Questo sito utilizza i cookie propri e di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni