VDArtists for Peace and Hospitality: gli artisti valdostani uniti per un concerto-evento solidale

All we are saying is give peace a chance”. La famosa canzone di John Lennon con la Plastic Ono Band risuona sempre più forte negli ultimi giorni, segnati dal conflitto in Ucraina e dalle conseguenze che questo ha sulla popolazione di quella terra. L’ondata di accoglienza e solidarietà dei valdostani non si è fatta attendere, ed ora prende una forma artistica e culturale come poche se ne ricordano nella nostra regione: VDArtists for Peace and Hospitality è molto più di un concerto-evento. È l’arte nella sua forma più alta, capace di veicolare messaggi sociali ed etici e che riunirà, giovedì 24 marzo in Cittadella dei Giovani, musicisti, attori di teatro, artisti, ma anche rappresentanti del mondo sociale e delle istituzioni.

Lo scopo benefico dell’evento si concretizza nella raccolta fondi “Valle d’Aosta per l’Ucraina”, lanciata dalla Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta e dal Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta, in partenariato con la Presidenza della giunta regionale della Valle d’Aosta e il Consiglio permanente degli enti locali: un fondo per sostenere le spese legate a una sistemazione rapida dei profughi secondo un modello di “accoglienza diffusa”, che punti all’inserimento di piccoli gruppi nella vita ordinaria della comunità valdostana e faciliti così l’integrazione. È possibile donare tramite versamento di bonifico bancario al conto corrente aperto dalla Fondazione comunitaria – IBAN IT73 G 03069 09606 100000005667 presso la Banca Intesa San Paolo – indicando come causale “Emergenza Ucraina”.

Patrik Vesan, Segretario generale della Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta, e Claudio Latino, Presidente del CSV Valle d’Aosta, insieme a Gianni Nuti, Sindaco di Aosta, interverranno durante l’evento di giovedì 24 marzo alle 20.30 durante un “intermezzo” tra le esibizioni musicali chiamato “Vda per l’Ucraina – Storie di Solidarietà”. In quello stesso spazio Andrea Damarco di Replicante Teatro leggerà alcuni testi accompagnato dalle musiche di Elisabetta Padrin, Gaetano Lo Presti e Tamtando.

VDArtists for Peace and Hospitality è un movimento spontaneo di artisti valdostani che si sono mobilitati per realizzare iniziative che potessero rispondere al disperato bisogno di aiuto del popolo ucraino, costretto ad abbandonare in massa il paese a causa di una guerra feroce. L’idea è stata del musicista Paolo Passanante (in arte Pol Paxx), che dapprima ha coinvolto Gaetano Lo Presti, Erika Iamonte, Jessica Alessi e Morena Avenoso. Successivamente si sono uniti altri artisti valdostani (musicisti, attori, poeti, artisti figurativi). Il logo dell’iniziativa è frutto delle idee e del lavoro di Laurent “Lollo” Domaine e Davide “Ded” Addario

L’evento inizierà alle 17 nella Sala Expo della Cittadella dei Giovani con un pomeriggio solidale dedicato, in particolare, alle famiglie, con Silvana Bruno e UkeInTesta e le Ukulele’s Girls, una mostra di disegni realizzati dai bambini del Convitto regionale F.Chabod, e momenti di performing art.

Il Live No War – ospitato all’interno delle Serate Anita di Cittadella – prenderà il via alle 18.30 nel Teatro, dove si alterneranno sul palco musicisti, compagnie teatrali, poeti, ma anche dei testimoni diretti della situazione ucraina. Ad aprire saranno i Laughing Moon, seguiti dai Thar Na Mara che lasceranno poi lo spazio – teatrale – a Tamara Margaroli. Sarà, quindi, la volta dei Pol en Tino, degli Stato Puro, dell’attrice Paola Corti e di Sago, che concluderà il primo blocco che porterà alle Storie di Solidarietà.

Morena Avenoso e la Max Arrigo Band riapriranno il live, intermezzati dalle Voci dell’Ucraina di alcuni hockeisti in fuga dalla guerra ed accolti dai Gladiators del presidente Luca Giovinazzo, e di Yuriy Dmytriyiv, l’ucraino da poco rientrato dal suo paese, dove ha portato un furgone di farmaci donati dai valdostani, essenziali per curare i feriti di guerra. Il concerto proseguirà con Francesco-C, le poesie di Tonino Campiti, le note dei Minimo Vitale, la Compagnia Teatrale Palinodie per concludersi con l’esibizione di Tosello.

Il programma dell’evento

Giovedì 24 marzo 2022 – Cittadella dei Giovani – Aosta

Pomeriggio solidale:

17.00 -18.30 – Spazio Famiglie: Silvana Bruno con UkeInTesta e Ukulele’s Girls, Mostra disegni bambini, Performing Art

Live No War:

18.30 – 18.45 – Laughing Moon

18.55 – 19.10 – Thar Na Mara
                               Spazio Teatro: Tamara Malgaroli

19.20 – 19.35 – Pol en Tino                           

19.45 – 20.00 – Stato Puro
                               Spazio Teatro: Paola Corti

20.10 – 20.25 – Sago

20.30 – 21.00 – VdA per l’Ucraina – Storie di Solidarietà

Intervengono: Gianni Nuti, Sindaco di Aosta; Patrik Vesan, Segretario generale della Fondazione comunitaria della Vda; Claudio Latino, Presidente CSV-Vda, Andrea Damarco, Replicante Teatro con Elisabetta Padrin, Gaetano Lo Presti e Tamtando

21.00 – 21.15 – Morena Avenoso

                               Voci dell’Ucraina: Hockeisti ucraini in fuga dalla guerra

21.25 – 21.40 – Max Arrigo band

                              Voci dell’Ucraina: Yuryi Dmytriyiv

21.50 – 22.05 – Francesco-C

Spazio poesia: Tonino Campiti

22.15 – 22.30 – Minimo Vitale
                               Spazio teatro: Compagnia Teatrale Palinodie

22.40 – 22.55 – Tosello

Altre Notizie

caccia al tesoro in bicicletta FIAB
Caccia al tesoro…in bicicletta

La caccia al tesoro, fissata per sabato 17 settembre dalle 9:30 alle 13, ha l’obiettivo di coinvolgere famiglie e amici appassionati della bicicletta per conoscere alcune zone della città.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv

La Newsletter del csv