Affidamento dei servizi sociali: pubblicate le linee guida Anac

La riforma del terzo settore

Come riportano Gabriele Sepio e Veronica Varone su Il Sole24Ore di martedì 5 ottobre, il documento, approvato lo scorso 28 settembre e in consultazione pubblica fino al prossimo 15 novembre per osservazioni (https://www.anticorruzione.it/-/schema-di-linee-guida-recanti-%C2%ABindicazioni-in-materia-di-affidamenti-di-servizi-sociali%C2%BB?inheritRedirect=true&redirect=%2Fconsultazioni-online), sostituisce le precedenti indicazioni non ancora aggiornate al Codice del Terzo settore.

L’ambito di applicazione del Codice dei contratti pubblici di competenza di Anac risulta confinato ai servizi sanitari, sociali e connessi di cui all’art. 142 comma5-bis nel rispetto dei principi generali di accessibilità, continuità, disponibilità, qualità dei servizi, rotazione, trasparenza. Le linee guida Anac si applicheranno alle sole procedure di affidamento dei servizi sociali assoggettate al Codice dei contratti pubblici, rinviando alle linee guida di cui al Codice del Terzo settore (DM n. 72 del 31/03/2021) per tutti gli altri servizi che si riferiscono ad altri criteri come co-programmazione e/o convenzioni (i servizi di trasporto in emergenza e urgenza sono addirittura esclusi dal Codice dei contratti).

Le nuove linee guida sono finalizzate a dare suggerimenti – e non prescrizioni – per favorire la standardizzazione dei procedimenti e migliori pratiche in un’ottica di coordinamento tra i due sistemi normativi Codice dei contratti pubblici e Codice del Terzo settore e dunque riservando alle due discipline due ambiti applicativi diversi ma coordinati.

Altre Notizie

Aumento capienza sale del CSV

La sala riunioni potrà ospitare fino a 15 posti, la formazione 25 e la sala conferenze 60. L’accesso è possibile solo se in possesso del green pass.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv