Consulenze

assistenza contabile

Il CSV ha attivato uno sportello di assistenza contabile che fornisce supporto specialistico sugli adempimenti necessari per una corretta e trasparente rendicontazione delle attività da parte delle associazioni.

Cosa offre lo sportello

Il servizio di consulenza può riguardare diversi ambiti:

  • impostazione di un corretto impianto contabile per la tenuta delle scritture contabili;
  • supporto alla rendicontazione dei progetti;
  • adempimenti fiscali ( ritenute d’acconto, cecrtificazione dei compensi, dichiarazione 770);
  • redazione del bilancio di esercizio;
  • supporto alla redazione del bilancio sociale
  • accreditamento negli elenchi del 5 per 1000 e supporto alla rendicontazione obbligatoria;

Il servizio viene erogato da un operatore del CSV, oppure, nel caso di questioni di particolare rilevanza, attraverso un commercialista.

Come accedere al servizio

Lo sportello funziona su appuntamento, le associazioni interessate devono contattare Antonella Albiero al numero telefonico +39 0165 23 06 85 oppure tramite mail amministrazione@csv.vda.it

Sportello GIURIDICO

Lo sportello civilistico/amministrativo offre informazioni di carattere civilistico-legale a organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e ad altri enti non profit relativamente ad atti costitutivistatuti e regolamenti, ma anche in merito alla registrazione di atti o all’iscrizione al registro regionale del volontariato e dell’associazionismo.

Lo sportello fornisce, inoltre, aggiornamenti e notizie sugli adempimenti a cui sono tenute le associazioni (tenuta dei libri sociali, convenzioni con le istituzioni, servizi assicurativi, di privacy e sulla sicurezza).

Per quesiti ordinari il CSV risponde direttamente attraverso un proprio operatore, mentre in casi di particolare complessità si avvale di professionisti con competenze specifiche o ricorre al servizio “Infocontinua” promosso della rete nazionale dei CSV.

Lo sportello gestisce anche l’accreditamento al CSV da parte di associazioni di volontariato e di promozione sociale valdostane per avere i servizi gratuitamente. Per richiedere l’accreditamento è necessario compilare il modulo allegato barrando la casella “Accreditamento” e allegando la documentazione richiesta

Per accedere allo sportello civilistico è possibile contattare la referente Manuela Monticone:

 consulenza@csv.vda.it 

+39 0165 02 30 685.

progettazione

Il CSV promuove attivamente lo sviluppo delle capacità progettuali delle organizzazioni di volontariato in modo da valorizzare, in relazione ai bisogni del territorio, il loro ruolo e le loro attività.

Per questo motivo il CSV fornisce assistenza e supporto alle associazioni che devono elaborare delle proposte progettuali.

In cosa può esserti utile il CSV?

  • orientamento progettuale;
  • ricerca di partner;
  • ricerca di bandi per il finanziamento di idee progettuali;
  • affiancamento nella stesura del progetto e nella sua compilazione.

Questo servizio viene erogato da Beatrice Albensi, consulente esperta del CSV. Per chiedere una consulenza progettuale è necessario fissare un appuntamento scrivendo una mail a progetti@csv.vda.it o chiamando il CSV negli orari di apertura.

Sportello Privacy

SUPPORTO DEL CSV VDA - ODV NELL’ADEGUAMENTO DEGLI ETS ALLA NORMATIVA PRIVACY

La normativa in materia di trattamento e protezione dei dati personali (Regolamento UE 2016/679 e D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 come modificato dal D.Lgs. 10 agosto 2018 n. 101):

  • si applica a chiunque tratti dati personali (anche solo nome e cognome di una persona, un numero di telefono o un indirizzo mail) e quindi a tutti gli ETS indipendentemente dalle loro dimensioni e complessità organizzativa;

  • prevede conseguenze molto gravose in caso di mancato adeguamento: il Regolamento (UE) 2016/679 prevede sanzioni pecuniarie sino a 10.000.000 o sino a 20.000.000 di euro (a seconda della gravità della violazione o dell’omissione;

  • l’adeguamento richiede solo di porre in essere misure organizzative oltre che misure tecniche (in caso di utilizzo di strumenti informatici).

In considerazione di tutto ciò il CSV ha attivato un nuovo servizio che – per il tramite di un consulente esperto in materia di privacy – possa fornire agli ETS tutto il supporto necessario per l’adeguamento alla normativa. Chi intenda aderire al servizio dovrà semplicemente richiedere il servizio all’email consulenza@csv.vda.it e compilare un questionario on-line messo a disposizione dal CSV. Infine partecipare all’incontro appositamente previsto per la consegna del materiale predisposto dal consulente.

Il consulente, infatti, sulla base delle risposte fornite e degli eventuali approfondimenti che riterrà necessari, predisporrà la documentazione necessaria costruita sulla base delle specifiche caratteristiche di ciascuno. I documenti verranno consegnati già completi senza che si necessario adeguarli (salvo futuri aggiornamenti). Al momento della consegna il consulente sarà a disposizione di ciascuno presso la sede del CSV per illustrare come utilizzare la documentazione predisposta e per rispondere alle eventuali domande o ai dubbi che potrebbero sorgere.

Sportello Privacy

Più nello specifico il CSV fornirà a chiunque intenda fruire del servizio:

  • una valutazione riguardo la necessità o meno di nominare il Responsabile della Protezione Dati;

  • una valutazione riguardo la necessità o meno che alcune attività di trattamento dell’Ente siano oggetto della valutazione di impatto prevista dall’art. 35 Regolamento (UE) 2016/679 (in ipotesi affermativa il consulente procederà insieme ai responsabili dell’ETS mediante il programma messo a disposizione dal Garante per la Protezione dei Dati francese e riconosciuto dal Garante italiano);

  • le informative da consegnare agli interessati (Soci, volontari, dipendenti, beneficiari, ecc.) con indicazione delle modalità più opportune per procedere;

  • l’informativa da pubblicare sul sito istituzionale, quando presente, relativa al trattamento dei dati di chi visita il sito;

  • i moduli per la richiesta di consenso al trattamento per tutte le attività per cui questo sia richiesto (modulo che sarà posto in calce alle informative);

  • le autorizzazioni al trattamento da consegnare ai dipendenti, ai volontari ed a chiunque svolga attività di trattamento dati nell’ambito dell’Ente (comprensive delle istruzioni per procedere). Quando necessario i contenuti saranno personalizzati rispetto alle mansioni svolte ed alle differenti possibilità di accesso ai dati;

  • una valutazione riguardo la presenza di soggetti esterni (persone fisiche o persone giuridiche) che effettuano trattamento dati per conto dell’Ente e che occorre designare quali “Responsabili esterni”. Qualora siano presenti verrà predisposto il contratto di nomina;

  • il Registro delle attività di trattamento di cui all’art. 30 del Regolamento (UE) 2016/679 interamente compilato;

  • analisi dell’eventuale sistema di videosorveglianza con predisposizione della documentazione necessaria affinché il trattamento sia conforme alla normativa;

  • predisposizione di una procedura per valutare la gravità dei casi di indisponibilità o perdita dei dati (Data Breach) e per gestire l’eventuale situazione;

  • predisposizione, quando necessario, di procedure per la gestione degli strumenti informatici o per la gestione di eventuali richieste di esercizio dei diritti da parte degli interessati;

  • indicazioni riguardo alle misure tecniche minime da adottare nel caso si utilizzino strumenti informatici;

  • indicazioni riguardo le misure organizzative minime da adottare in base alle caratteristiche dell’Ente ed alla tipologia di dati trattati.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv