“Premio Regionale per il Volontariato”, candidature entro il 10 settembre

Giunge alla dodicesima edizione il Premio regionale per il Volontariato, organizzato dal Consiglio regionale in collaborazione con il CSV Valle d’Aosta e sostenuto dai Lions Club “Aosta Host” e “Aosta Mont-Blanc”, nonché dai Rotary Club “Aosta” e “Courmayeur Valdigne” e dalla Sezione valdostana dell’Associazione nazionale alpini. La sua finalità è la valorizzazione del ruolo del volontario nella società e la diffusione della cultura della solidarietà: anche l’edizione 2021, dato il momento storico, si rivolge alle nuove fragilità e alle emergenze inedite conseguenti all’epidemia da Covid, premiando i migliori progetti volti a superare la fase critica attuale, siano essi rivolti al miglioramento della vita o alla promozione e valorizzazione dei diritti delle persone in campo socio-assistenziale, socio-sanitario e socio-educativo. Il Premio consiste in un contributo di 5.000 euro da destinare al progetto vincitore; sono previsti poi cinque riconoscimenti da 4.000 euro ciascuno per progetti giudicati particolarmente meritori. 

C’è tempo fino al 10 settembre 2021, entro le ore 13.00, per presentare le proposte di candidatura, che possono essere presentate da associazioni di volontariato e enti pubblici o privati con sede in Valle d’Aosta o dal Coordinamento Solidarietà VdA tramite Pec all’indirizzo consiglio.regione.vda@cert.legalmail.it (solo da casella Pec), oppure ancora a mano o via posta raccomandata al seguente indirizzo: Consiglio regionale della Valle d’Aosta – Ufficio Protocollo, piazza A. Deffeyes, 1, 11100 Aosta. Possono essere candidate associazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, gruppi di volontari appartenenti a un’associazione di volontariato ed enti con finalità di solidarietà sociale che operino a titolo volontario. Tutti questi soggetti devono operare sul territorio valdostano. Le candidature, redatte sull’apposita scheda scaricabile dal sito www.consiglio.vda.it, dovranno essere accompagnate da una fotocopia del documento di identità del legale rappresentante dell’associazione o ente proponente. La scheda potrà essere accompagnata da materiale aggiuntivo (rassegna stampa o altra documentazione ritenuta utile).

L’assegnazione del premio e dei riconoscimenti è affidata ad un’apposita giuria, presieduta dal Presidente dell’Assemblea valdostana e da un Presidente onorario, composta dai membri dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale (o loro delegati), un rappresentante per ogni Lions Club e Rotary Club che sostiene il Premio (salvo diversa indicazione da parte degli stessi), un rappresentante della Sezione valdostana dell’Associazione nazionale alpini, un rappresentante del CSV VdA e due ulteriori rappresentanti del mondo del volontariato della Valle d’Aosta.

Lo scorso anno il Premio regionale del Volontariato è stato assegnato al progetto “Ri-partire insieme” dell’associazione Partecipare Conta, impegnata nel promuovere il volontariato tra i giovani con una particolare attenzione verso il mondo della disabilità; i riconoscimenti sono stati attribuiti ai progetti “Smart social working associativo per donare vita a chi è malato” dell’AVIS regionale VdA, “Une voix spéciale” dell’ANGSA VDA APS – Associazione nazionale genitori soggetti autistici Valle d’Aosta, #iorestoacasa e… scrivo una storia” dei Volontari del soccorso di Donnas, “IO malato di cancro al tempo del Covid” dell’associazione a sostegno della vita dopo il cancro VIOLA, “Essere studenti DSA in tempi di pandemia!” di Antenne handicap VdA onlus.

Altre Notizie

Aumento capienza sale del CSV

La sala riunioni potrà ospitare fino a 15 posti, la formazione 25 e la sala conferenze 60. L’accesso è possibile solo se in possesso del green pass.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Novità, aggiornamenti e curiosità dal mondo csv