#andràtuttobene, primi acquisti di mascherine con la raccolta fondi del mondo sociale

| News

A tre giorni dal lancio della raccolta fondi per l’emergenza Coronavirus VDA, la Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta, la Youth Bank, il CSV – Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta, la Caritas Diocesana e il Forum del Terzo settore insieme ai nuovi partner della rete, i Lions Club VdA, hanno proceduto all’acquisto diretto di 1.500 mascherine per contribuire subito all’urgente richiesta da parte del personale sanitario dell’Ospedale Parini e dei volontari impegnati ad assistere le persone in difficoltà. La dotazione potrà servire a proteggere indicativamente almeno 50 persone tra medici, infermieri, operatori socio-sanitari o volontari per circa un mese intero.

A questo primo intervento ne seguiranno altri a favore di bambini, giovani e persone anziane, in accordo con le amministrazioni competenti, per garantire la comunicazione a distanza a scopo di istruzione o per mantenere relazioni sociali e conservare un legame, seppure assottigliato, con il mondo degli affetti.

“È una primissima risposta concreta a un’emergenza di portata storica – afferma Pietro Passerin D’Entrèves, Presidente di Fondazione Comunitaria, a nome di tutti i partner – Le mascherine FFP2 sono quasi introvabili, ma siamo riusciti a effettuare rapidamente un ordine per circa 11.000 euro attivando i nostri canali. Ma non basta, servono altre risorse! Insieme ai nostri partner ci impegniamo a garantirne un utilizzo efficace e ragionato sia con azioni immediate, sia con interventi strategici.

Date forza a questo impegno corale.

È possibile donare per mezzo di bonifico bancario alla Fondazione, indicando in entrambi i casi la causale: Fondo Emergenza Coronavirus VdA.

 Coordinate bancarie:

Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta
Banca Intesa San Paolo c/c 5667 IBAN IT73 G 03069 09606 100000005667
BCC Valdostana c/c 50701 IBAN IT53 Q 08587 01211 000110150701
UniCredit c/c 000102396075 IBAN IT37 G 02008 01210 000102396075

Con Paypal dai sito www.fondazionevda.it

Tutte le donazioni effettuate alla Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta sono fiscalmente deducibili secondo la normativa vigente.

La Fondazione, operando sempre con i massimi criteri di trasparenza, provvederà a tenere costantemente aggiornata l’intera comunità su tutti i dettagli della raccolta in corso e sull’utilizzo specifico delle donazioni.

 Per informazioni:

Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta

Via San Giocondo 16 – 11100 Aosta
Tel 389 5407927
e-mail: segreteria@fondazionevda.it

CSV

Coordinamento solidarietà Valle d’Aosta

Forum del Terzo settore

via Xavier de Maistre, 19 – 11100 – AOSTA – AO
T +39 0165 230685
F +39 0165 368000

info@csv.vda.it

forumterzosettorevda@gmail.com 


Approvati 46 progetti sociali finanziati con il bando pubblicato dal CSV

11/05/2021

Il bando, finanziato dal Ministero del lavoro e delle Politiche sociali attraverso l’Assessorato alla Sanità, Salute e Politiche sociali della Regione Valle d’Aosta, mette a disposizione delle associazioni di volontariato fondi per un totale di 451.524,46 euro.

Gli aspetti giuridici del Terzo settore: Recesso ed esclusione degli associati negli ETS

10/05/2021

Se un associato non paga la quota associativa posso/devo escluderlo dall’associazione? Quando si perde la qualifica di associato? È possibile far parte di un’associazione solo temporaneamente? Per rispondere a queste e tante altre domande il CSV offre un nuovo servizio di approfondimento su specifici argomenti a cura della Consulente legale, Avv. Mariateresa Clerici.

Festa dell’Europa

09/05/2021

Oggi, domenica 9 maggio, per celebrare la Festa dell’Europa il CSV VDA ODV ripropone l’incontro finale del progetto “Meridiano d’Europa” che si è tenuto in diretta il 30 aprile sui canali social della Cittadella dei Giovani.

L’associazione Ana Moise accoglie il piccolo Rron dal Kosovo

08/05/2021

Il direttivo e i volontari dell’associazione Ana Moise hanno accettato la richiesta di aiuto per Rron, un neonato con una grave cardiopatia congenita proveniente dal Kosovo, già ricoverato in terapia intensiva al Gaslini di Genova. Se gli esami lo consentiranno, sarà presto operato.

Questo sito utilizza i cookie propri e di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni