La Fondazione Comunitaria lancia il bando BenEureka

| News

[vc_row gap=”30″][vc_column width=”1/3″][vc_column_text][/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”2/3″][vc_column_text]Non un bando tradizionale, ma un bando per raccogliere idee progettuali intorno a due grandi aree: le pari opportunità, con particolare attenzione alle politiche di inclusione delle differenze, e la promozione umana, declinata in promozione della creatività e dell’ingegno, sostegno alla natalità e promozione di processi di partecipazione attiva e di contrasto alla dispersione scolastica.

A proporre il bando BenEureka – che prevede un budget complessivo di 50.000 euro – è la Fondazione comunitaria della Valle d’Aosta che, attraverso questo strumento, intende co-finanziare (per un massimo dell’80% del costo) la realizzazione di progetti di solidarietà sociale e di sensibilizzazione culturale nella Valle d’Aosta, puntando sulla sperimentazione di prospettive di vita indipendente delle persone con disabilità, su iniziative di scoperta e rinforzo dei linguaggi espressivi e su progetti di sostegno alla natalità e di promozione della partecipazione alla vita sociale e alla vita scolastica.

I soggetti interessati – realtà del terzo settore ma anche del privato profit con sensibilità sul sociale – devono quindi inviare entro e non oltre le ore 13 del giorno 6 settembre 2019 la loro idea-progetto alla Fondazione comunitaria che le sottoporrà al vaglio di almeno tre membri del Comitato esecutivo. Il 13 settembre si conoscerà, quindi, chi ha superato la fase istruttoria e potrà passare a quella progettuale in cui è prevista la costituzione di gruppi di lavoro incaricati di realizzare in modo condiviso e partecipato un’azione di sistema organica, capace di integrare le varie idee e renderle complementari. I progetti definitivi saranno pronti entro il 15 ottobre 2019, approvati entro il 31 ottobre per potersi avviare entro il 15 novembre.

Il bando e tutti gli allegati sono disponibili sul sito della Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta.[/vc_column_text][vc_empty_space height=”20px”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_empty_space height=”70px”][vc_masonry_grid post_type=”post” max_items=”4″ element_width=”3″ gap=”20″ item=”544″ grid_id=”vc_gid:1564731430667-8fb339ec-d390-5″ taxonomies=”1, 3″][/vc_column][/vc_row]


Gli aspetti giuridici del Terzo settore: La convocazione e la gestione delle assemblee associative

03/08/2021

Con quali modalità deve essere convocata l’Assemblea degli associati negli ETS? È sempre necessario effettuare la prima e la seconda convocazione? E come deve essere accertata la presenza dei singoli associati in Assemblea?
Per rispondere a queste e tante altre domande il CSV offre un nuovo servizio di approfondimento su specifici argomenti a cura della Consulente legale, Avv. Mariateresa Clerici.

Chiusura estiva sede CSV

02/08/2021

Gli uffici del CSV, così come le sale, i servizi e lo sportello telefonico, saranno chiusi da lunedì 9 agosto 2021. Si riaprirà lunedì 23 agosto con i consueti orari. Per qualsiasi comunicazione è possibile inviare una mail a info@csv.vda.it

Assemblee online e voto elettronico, proroga anche per il non profit


Lo slittamento è previsto nel dl “Green pass” per gli enti che non hanno inserito questa modalità nello statuto. Tra le misure che interessano anche il Terzo settore, l’utilizzo della certificazione verde, la partecipazione a eventi sportivi e culturali e in materia di disabilità

Attività diverse nel Terzo settore, tutte le novità del decreto

29/07/2021

Definiti i limiti dei ricavi rispetto a quelle di interesse generale, distinte solo per la loro natura “strumentale”. Nel provvedimento pubblicato in Gazzetta ufficiale anche le indicazioni sulle percentuali per identificarle.

Questo sito utilizza i cookie propri e di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Ulteriori informazioni